Condominio


Vai ai contenuti

Menu principale:


Definizione

Normativa

Il condominio è definito "ente di gestione".
La sua costituzione avviene di fatto senza necessità di specifiche formalità non appena l'originario costruttore o comunque l'originario unico proprietario vende a terzi anche di uno solo degli appartamenti.

Avviene così la nascita giuridica non appena un edificio, di proprietà di un solo proprietario generalmente identificato nel costruttore, viene frazionato mediante atti di vendita.
Restano in comunione pro indiviso tutte quelle parti dell’edificio che sono destinate a soddisfare esigenze generali e primarie del condominio stesso.

La proprietà può essere frazionata in senso verticale ma anche orizzontale oppure per singola unità immobiliare con parti necessariamente comuni perché contenenti accessori indivisibili.

La differenza dalla comunione sta proprio nella esistenza di proprietà immobiliari divise le cui pertinenze comuni formano l'oggetto del Condominio.
Il Condominio può definirsi "ente di gestione" che, sprovvisto di personalità giuridica e senza autonomia patrimoniale opera per la conservazione delle parti comuni dell’edificio e della funzionalità dei servizi nell’interesse comune di tutti i partecipanti, pur senza interferire nei diritti autonomi di ciascun condomino.




Partita Iva 07002530637 | carlo.musto@poste.it

Torna ai contenuti | Torna al menu